Sabato, 30/05/2015 - ore 06:09:07
Casa&Clima.com
ISSN 2038-0895
 
Dal Sahara energia elettrica all'Europa
Intesa tra 12 compagnie per l'avvio del progetto Desertec: obiettivo coprire il 15% del fabbisogno energetico europeo
Martedì 14 Luglio 2009
Stampa o crea un PDF dell'articolo

progetto_desertecIn sei ore le regioni desertiche terrestri ricevono dal sole una quantità di energia superiore a quella consumata dall'intera umanità nell'arco di un anno: basterebbe un'area di 300 chilometri quadrati nel Sahara ricoperta di pannelli solari per soddisfare l'intero fabbisogno energetico mondiale.

 

Considerazioni di questo tipo hanno portato l'Europa a considerare l'idea di realizzare nel deserto del Sahara un enorme sistema di impianti solari termodinamici: il progetto, chiamato Desertec (Dii-Desertec industrial initiative) è stato presentato ieri a Monaco da E.On insieme ad altre 11 società - Abb, Abengoa Solar, Cevital, Deutsche Bank, Hsh NordBank, Man Solar Millennium, Munich Re, M+W Zander, Rwe, Schott Solar, Siemens – firmatarie di un memorandum d'intesa.

 

Solare termodinamico
L'obiettivo dell'iniziativa è quello di coprire, attraverso una vasta rete di impianti solari in Nord Africa e Medio Oriente - dal Marocco all'Arabia Saudita - almeno il 15% del fabbisogno europeo di energia elettrica entro il 2050. Verrebbero utilizzati degli impianti solari termodinamici a concentrazione, in cui una serie di specchi concentra la luce in un unico punto, in modo da scaldare l'acqua a 800 gradi e trasformarla in vapore, facendo entrare in funzione la turbina elettrica della centrale termica.progetto_desertec2

Il progetto prevede di produrre con questo sistema fino a 100 GW di elettricità da inviare in Europa attraverso una rete di trasmissione sottomarina.

 

Obiettivi dell'intesa
Nella lettera d'intenti le 12 compagnie si impegnano a “sviluppare gli aspetti tecnici, economici, politici, sociali ed ecologici del progetto”, mentre entro il 31 di ottobre prossimo è prevista la costituzione di una società responsabile per l'iniziativa, che includerà anche altre aziende e azionisti di diversa nazionalità.

 

Le incognite
Diverse incognite gravano però sul progetto: oltre al costo elevatissimo, pari a 400 miliardi di euro, bisognerà tenere conto anche dell'instabilità politica dei Paesi del Nord Africa, i cui governi sono spesso imprevedibili.

RIVISTE
SMART CITY Mobilità sostenibileInfrastrutture urbaneEnergia e cittàPolitiche sostenibili
TECH RicercheInnovazioni
INVOLUCRO SerramentiMateriali ediliCoperture orizzontaliIsolamentoStrumentazioneRivestimenti
IMPIANTI meccanici ClimatizzazioneRisparmio idrico
Generatori di caloreDistribuzioneSistemi di regolazioneReti idricheSolare termicoComponentiRefrigerazione
IMPIANTI elettrici FissaggiIlluminazioneDomoticaPannelliComponentiGestione carichiGenerazione elettrica
ITALIA Ultime notizieDA NON PERDERE
EsteroIl parere di...SentenzeAppaltiProfessioneRegioniLeggiNorme TecnicheGreen EconomyMercatoPratiche autorizzativeFiscoLavoro
RINNOVABILI FotovoltaicoEolicoSolare TermicoBiomasse
CogenerazioneGeotermiaAccumuloEfficienza EnergeticaIncentivi e regolamenti
ESTERO ScenariBest PracticeEuropaAmericaAsia | Oceania
BREVI Dalle AziendeEnti LocaliNormativaAssociazioniMercato
ACADEMY
Certificazione degli edificiSicurezzaInvolucroImpianti elettriciIlluminazioneSostenibilitàImpianti TermomeccaniciEnergia AmbienteMaterialiAnalisi degli edificiRiqualificazione energeticaMiti da sfatareProgettazione ed efficienza
EVENTI FiereCorsiConvegni
BANDI
ConcorsiBandi
QUESITI NORMATIVI FISCO E MATTONE
PROGETTI Solar Decathlon Europe 2014Nuovi edificiRiqualificazioniInfrastrutture
QUESITI TECNICI FAQ INVOLUCROFAQ IMPIANTO
In cantiere... Case History involucroCase History impianti
RIVISTE Rivista CASA&CLIMAAbbonarsi a CASA&CLIMA
AiCARR journalAbbonarsi a AiCARR journal
eBook ImpiantisticaFiscoEdiliziaProgettazione
CONTATTI Contatti QuineChi siamoCome abbonarsi a CASA&CLIMACome abbonarsi a AiCARR JournalPrivacy
Casa e Clima © 2007-2015 Quine srl - via Santa Tecla 4 - 20122 Milano P.I. 13002100157
È vietata la riproduzione di articoli, notizie e immagini pubblicati su casaeclima.com senza espressa autorizzazione scritta dell'editore.
L'Editore non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori contenuti negli articoli né per i commenti inviati dai lettori.
Powered by Joy ADV